Tè al formaggio

315 Visualizzazioni
1 Commento
(5)

A essere onesti, quando ho sentito parlare di tè al formaggio la prima volta ho storto il muso. Ma amo il tè e amo altresì le sperimentazioni e ho voluto approfondire.

Il tè sta vivendo una nuova vita negli ultimi anni, anche un po’ a causa della pandemia che ha fatto riflettere molte persone sul loro stato di salute e hanno voluto dare una svolta, piccola o grande, al loro stato di salute. Ma una mano l’hanno data anche le grandi catene che hanno cominciato a diffondere le versioni di tè più fantasiose, come per esempio il famoso bubble tea che ormai si può trovare un po’ anche in tutta Italia.

Comunque, il tè al formaggio o cheese tea che dir si voglia, ha fatto rizzare i peli a molti puristi del tè e, pur condividendo il loro pensiero, non posso fare a meno di provare e assaggiare tutte le contaminazioni relativamente a questa bevanda.

Per essere chiari, e nel caso non abbiate mai sentito parlare del tè al formaggio, non si tratta di un tè al sapore di formaggio. È solo un modo moderno di godersi il tè.

Ma allora che cosa è il tè al formaggio?

Il tè al formaggio consiste fondamentalmente in un tè freddo condito con una spessa schiuma che sa di crema di formaggio. È una variante dolce e salata contemporaneamente (e molto calorica) del tè freddo e di solito fa parte del menu di molti negozi stile bubble tea. Si può trovare anche come tè alla mousse di formaggio.

Il tè al formaggio ha origine nei mercati notturni di Taiwan negli anni appena a seguire del 2010. Poi, spinto dalla tendenza è arrivato prima a Singapore, poi popolare in tutta la Cina, dove la gente si metteva in fila per ore per avere il suo "CheezoTea". Arriva poi gradualmente nella parte occidentale del mondo, prima negli Stati Uniti e poi anche nel vecchio continente. Oggi è un prodotto abbastanza diffuso, anche se in Europa e in particolare in Italia stenta ancora a decollare.

Inizialmente si usava esclusivamente un tè nero, ma poi le varianti si sono sempre più diffuse e oggi si può dire che si trova con tutti i tipi di tè, sia in purezza che aromatizzati. L'intera idea è quella di godere di una "esplosione" di sapori dolce-salato in bocca.

C'è un modo specifico per bere il tè al formaggio?

Beh si. Per ottimizzare l’esperienza il modo migliore è quello di portare in bocca contemporaneamente sia la parte di schiuma superiore che quella del tè vero e proprio. Ecco, utilizzando una cannuccia questa esperienza perde tutto il suo fascino, poiché è difficile assaporare insieme tè e crema di formaggio. 

Se proprio volete usare una cannuccia, allora sollevatela in modo da afferrare la schiuma di formaggio e spingetela lentamente giù per il bicchiere mentre deglutite, in modo da cercare di introdurre sia la schiuma che il tè allo stesso tempo.

E veniamo ora a come si prepara il tè al formaggio

È abbastanza semplice da fare, e avete bisogno solo di pochi ingredienti, anche se potrebbe richiedere un po’ di pianificazione per meglio gustare la ricetta. 

Diciamo che è preferibile preparare il tè con la tecnica della macerazione a freddo anziché dell’infuso. La differenza è che con la tecnica della macerazione il tè diventa molto meno astringente e leggermente più dolce. Ciò è dovuto al fatto che alcune sostanze chimiche nel tè reagiscono in modo diverso con la macerazione a freddo rispetto all’infusione a caldo e lasciando raffreddare. Per esempio, la caffeina è molto più solubile in acqua calda, così il tè preparato a freddo ha meno caffeina dello stesso tè preparato a caldo e quindi meno amaro. Inoltre, il tè preparato a freddo è meno astringente perché i polifenoli (composti che causano astringenza) vengono estratti molto lentamente in acqua fredda.

Per la schiuma di formaggio, avrete bisogno di panna da montare, formaggio cremoso e latte condensato zuccherato. Una volta combinati tutti gli ingredienti della schiuma, utilizzate un frullatore per sbattere il tutto per uno o due minuti fino a formare una schiuma densa. A questo punto, dopo aver riempito il bicchiere di tè per circa 3/4, colmate con la schiuma di formaggio.

Quale tipo di tè è il migliore per fare il tè al formaggio?

Come ho detto, inizialmente, il tè al formaggio era fatto con tè nero, ma oggi molti offrono sapori unici nelle loro miscele per stupire i propri clienti. Non ponetevi limiti se volete sperimentare. Io personalmente prediligo il Jasmine, alcuni oolong e in genere i tè aromatizzati.

Se avete preparato una quantità di schiuma maggiore di quella che vi serve non preoccupatevi perché potete conservarla in frigorifero per qualche giorno e utilizzarla gradualmente. 

E ora veniamo alla nota un po’ dolente: il tè al formaggio è salutare?

Beh, non voglio mentire. Panna montata + crema di formaggio + latte condensato zuccherato è quasi una bomba calorica, quindi consiglio di non esagerare. Magari non esagerate con la quantità di schiuma rispetto al tè e non esagerate a berne troppi al giorno. In ogni caso, è giusto sapere che un eccesso di zuccheri e grassi sicuramente non arreca benefici al vostro organismo. Considerate piuttosto questa bevanda come una gustosa eccezione, da gustare saltuariamente.

Riepiloghiamo dunque gli ingredienti e la preparazione: 

Ingredienti per 4 persone:

- 10-12g di tè da preparare macerato a freddo

- 100 mL di panna da montare

- 100 mL di formaggio spalmabile

- 2 cucchiai di latte condensato zuccherato (variate la quantità se lo preferite più o meno dolce)

Preparazione:

Lasciate a macerare il tè in 1 L di acqua fredda per almeno 5-6 ore. Mescolate tutti gli altri ingredienti e usando uno sbattitore elettrico montateli per qualche minuto. Riempite i bicchieri con il tè e colmate con la schiuma di formaggio. 

Note: 

Se volete aggiungere un tocco di personalità al tutto, spolverate la superficie di crema al formaggio con qualche pizzico di cannella in polvere.

Pubblicato in: Articoli, Ricette

Lascia un commento

Codice di sicurezza

Commenti

  • Molto interessante
    Da:Graziella In 19/04/2022
    Rating:
    5.0

    Lo proverò senz'altro!!!
    Mi incuriosisce e poi credo proprio che sarà buonissimo anche se molto calorico!

Blog navigation
Ultimi post